Udite Udite!

CARTA D’IDENTITÀ SCADUTA: LA PROROGA VALE ANCHE PER L’ESPATRIO?

6 Agosto 2020

In sede di conversione in legge del Decreto Rilancio (Legge 18 luglio 2020, n. 180) la validità delle carta d’identità scadute è stata prorogata fino al 31 dicembre 2020

Va da sé la situazione eccezionale venutasi a creare con il Coronavirus.
Si sono voluti così evitare gli spostamenti e limitare gli assembramenti di persone negli uffici e agli sportelli pubblici adibiti al rilascio dei documenti.  

 

MA SI PUÒ UTILIZZARE PER VIAGGIARE ALL’ESTERO?

 

Iniziamo con il dire che la scadenza più ampia sino al 31 dicembre 2020 (il c.d. Decreto “Cura Italia” di metà marzo aveva individuato il 31 agosto 2020 come scadenza della validità del documento di riconoscimento) si applica a tre documenti

 documento di riconoscimento, ovvero ogni documento munito di fotografia del titolare e rilasciato, su supporto cartaceo, magnetico o informatico, da una pubblica amministrazione italiana o di altri Stati, che consente l’identificazione personale del titolare (ad esempio, passaporti, patenti ecc.);
documento d’identità, la carta d’identità con le caratteristiche indicate in precedenza;
documento d’identità elettronico, ovvero il documento analogo alla carta di identità elettronica rilasciato dal Comune fino al compimento del quindicesimo anno di età.

 

I documenti equipollenti alla carta d’identità, e quindi i documenti che possono essere utilizzati in sua sostituzione (se non sono a loro volta scaduti!), sono: 

il passaporto;
la patente di guida;
la patente nautica;
il libretto di pensione;
il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici;
il porto d’armi;
le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato.

 

 

Una domanda particolarmente sentita considerando il periodo di vacanze, è se la carta d’identità scaduta (così come il passaporto) sia valida per l’espatrio, cioè per viaggiare al di fuori dei confini nazionali. 

Rullo di tamburi… 

La risposta è no: la proroga della validità dei documenti d’identità scaduti o in scadenza a partire dal 31 gennaio 2020 non vale per viaggiare all’Estero, sia tra Paesi europei che extra-europei. 

Carta d’identità, patente e passaporto scaduti possono essere utilizzati solo per i viaggi all’interno del territorio nazionale in treno, autobus o aereo, anche dopo la data di scadenza. 

 

CHE FARE SE DEVI ANDARE ALL’ESTERO?

 

Abbiamo visto che la validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.
Della serie: se il documento è scaduto, è scaduto “buonanotte ai suonatori

L’esistenza della proroga non preclude però la possibilità di provvedere al rinnovo dei documenti prima del 31 dicembre 2020.
Quindi, se vuoi o deve recarti all’Estero per un viaggio di piacere o per lavoro puoi comunque procedere al rinnovo. 

Per rinnovare il documento d’identità con validità per l’espatrio occorre chiamare l’Ufficio del Comune di residenza e presentarsi di persona munito di carta d’identità scaduta e foto-tessera nel giorno e all’ora indicata. 

 

La carta d'identità elettronica

Dal 1° gennaio 2019 la carta d’identità viene rilasciata esclusivamente in formato elettronico.

La carta d’identità elettronica (CIE) è ovviamente più che una semplice carta d’identità. Oltre a essere un documento di riconoscimento personale che, proprio per questo, certifica l’identità fisica del soggetto al quale appartiene, la tessera permette di accedere a numerosi servizi telematici – la c.d. identità digitale – della pubblica amministrazione italiana e di condensare in un unico documento

nome e cognome, data e luogo di nascita; sesso e statura;  codice fiscale;  residenza e cittadinanza; fotografia; patente di guida;  tessera sanitaria;  validità o meno per l’espatrio; abbonamento ai mezzi pubblici; ♦ pagamento telematico di multe, bollette, ticket sanitari e bolli auto ecc.

La carta d’identità elettronica non viene stampata e consegnata al momento della richiesta, ma il documento viene spedito direttamente a casa tua tramite lettera raccomandata, entro 6 giorni lavorativi dall’emissione.

 

 

Ricordati di procedere con largo anticipo poiché i tempi di prenotazione dell’appuntamento (consulta sempre il sito del tuo Comune di residenza) possono essere molto dilatati nel tempo a causa della situazione emergenziale in corso! 

E se viaggi insieme ai tuoi bambini e vuoi sapere quali documenti sono necessari, ti lascio il link del mio articolo precedente: “Viaggiare con minori: regole e documenti necessari” del 04 agosto 2020

 

Sara Dealessandri, 05 agosto 2020 (non dimenticarti di dare un’occhiata anche agli altri episodi della rubrica #ildirittoinvaligia: Viaggiare con minori: regole e documenti necessari” del 04 agosto 2020;Bagagli smarriti: cosa fare per non andare in iperventilazione” del 16 agosto 2020; Can I take a photo? Fotografia di strada e privacy: un bel guazzabuglio” del 24 agosto 2020)

Condividi:
6 Agosto 2020

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE…

L'Arte del dubbio

Per ricevere informazioni o chiarimenti sugli articoli del blog, per condividere con me la tua esperienza “giudiziaria” oppure per segnalarmi argomenti di interesse contattami via email
oppure scrivimi dal form qui sotto

Consenso trattamento dati

rimani sempre aggiornato
Privacy Policy
Cookie Policy
Share This